Caricamento pagina ...

Athena Facciate Srls: progettazione, realizzazione e montaggio di facciate ventilate e continue. Pareti ventilate e rivestimenti esterni. Installazione cappotti termici.

Facciate ventilate  Athena
  • 0761 170 89 89 info@athenafacciate.com
  • Via Treviso, 23/D Viterbo (VT) | Italia
  • Lun - Ven 8.30 - 12.30e 15.00 - 18.30

La facciata ventilata

Cos'è involucro edilizio

Cos'è una facciata ventilata?

La facciata ventilata costituisce nel campo dell'edilizia, un sistema di costruzione complesso ed innovativo caratterizzato da uno strato isolante fissato sulla struttura portante e da uno strato di rivestimento applicato all'edificio tramite dei sistemi di ancoraggio. Tutto ciò permette che, tra lo strato isolante e quello di rivestimento, si venga a creare un'intercapedine d'aria che provocando il cosiddetto EFFETTO CAMINO favorisce un'efficace ventilazione neutrale, recando numerosi vantaggi e benefici.

Progettazione facciate e pareti ventilate

Tra le tecniche di isolamento termico e protezione acustica poste all'esterno di un edificio, rientra a pieno titolo il sistema comunemente conosciuto come FACCIATA VENTILATA.

Il sistema è costituito dalla successione di strati funzionali che offrono determinati requisiti, cosi individuati:

  • Strato murario primario
  • Strato di isolamento continuo (cappotto)
  • Strato di ventilazione
  • Struttura portante metallica
  • Strato di finitura esterna (rivestimento)
Struttura facciata ventilata Struttura parete ventilata

Tra i benefici offerti dalla facciata ventilata dobbiamo elencare:

  • Risparmio dei consumi energetici per la minore dispersione termica delle pareti;
  • Riduzione di spessore delle pareti di chiusura che comporta un dimensionamento minore delle strutture portanti;
  • Riduzione dei rischi di fessurazione e distacco;
  • Relativa manutenzione;
  • Maggiore comfort abitativo estivo ed invernale;
  • Eliminazione dei ponti termici;
  • Eliminazione della condensa grazie alla presenza di dell'intercapedine d'aria che favorisce l'espulsione dell'umidità causata da infiltrazioni;
  • Ottima funzionalità dello strato isolante esterno che, grazie ad una buona ventilazione, si mantiene secco;
  • Possibilità di intervento su ogni singola lastra;

Le facciate ventilate sono ritenute un'efficace soluzione di isolamento termico, in quanto lo strato di protezione, precedentemente fissato allo strato di supporto, mediante un apposito sistema di ancoraggio, viene collocato ad una distanza minima di 3 cm rispetto alla struttura interna dell'edificio. In questo modo si crea un'intercapedine d'aria che, essendo a contatto con l'esterno sia al "piede" che alla "testa" della costruzione, permette una ventilazione naturale.

Lo scopo delle facciate ventilate è quello di proteggere la parte interna da acqua ed altri agenti atmosferici ed impedire la formazione di condensa nella superficie della parete retrostante.

Gli elementi funzionali che caratterizzano la facciata sono:

  • Strato di supporto primario;
  • Strato di regolarizzazione;
  • Strato isolante;
  • Strato di ventilazione;
  • Strato di ancoraggio;
  • Strato di rivestimento;
  • Sistema dei giunti;
Approfondimento e specifiche di tutti gli strati

Certificazione energetica di pareti e facciate ventilate

Il Decreto Legislativo del 19 agosto 2005, n. 192 prima, ed il successivo D. Lgs. 29 dicembre 2006, n. 311 poi, ha introdotto per le costruzioni l'obbligo del "certificato di qualificazione energetica" che attesti il calcolo del rendimento globale stagionale rispetto ai valori limite della zona in cui ricade l'edificio.

Inizialmente, la certificazione era obbligatoria per le nuove costruzioni superiori complessivamente a 1000 mq. Dal 1 luglio 2007, tale obbligo è stato esteso anche agli edifici ristrutturati di pari superficie.

Dal 1 luglio 2008, l'obbligo del certificato di qualificazione energetica ha incluso anche gli edifici con superficie inferiore a 1000 mq, fino ad arrivare all'attuale obbligo anche per gli appartamenti.

La facciata ventilata copre ai massimi livelli tutti i parametri richiesti dal certificato di qualificazione energetica.

Infine, il D.M. 19/2/2007 (detrazioni d'imposta per spese di riqualificazione energetica) fissa importanti detrazioni alla presentazione dell'idonea certificazione.